Bagna cauda senza aglio

Premesso che per chi scrive la bagna cauda senza aglio è inutile come la birra senza alcool, vi presentiamo ugualmente questa ricetta per tutti gli intolleranti all’aglio e per coloro che vogliono godersi questo intingolo senza rinunciare totalmente alla propria vita sociale.

La bagna cauda è un piatto conviviale, si mangia insieme usandola come intingolo per le verdure, ma attenti! Se la mangiate con un piemontese ricordatevi che esistono delle regole non scritte molto importanti per gustarla senza infastidire i commensali. In sostanza non usate verdure a mo’ di cucchiaio per mangiare la bagna cauda, non intingete verdura alla quale avete già dato un morso o due, non intingere il pane, che assorbirebbe troppa bagna cauda. Per il resto non ci sono altre regole, buon appetito!

La bagna cauda senz’aglio si prepara con una ricetta identica all’originale, ma al posto dell’aglio andremo d utilizzare il topinambur, vediamo come prepararla.

Ingredienti

  • 200 ml di latte
  • 200 gr di acciughe
  • 300 gr di topinambur
  • Olio extravergine di oliva

1. In una pentola piuttosto capiente versare il latte e i topinambur tagliati a dadini: dovranno cuocere a fuoco lento per almeno un’ora o fino a quando i topinambur non si saranno disfatti (in caso aiutatevi con una forchetta).

2. Aggiungere le acciughe: anch’esse dovranno disfarsi per benino.

3. Nel momento in cui tutto il composto sarà diventato molle, unire abbondante olio di oliva: continuare a cuocere a fuoco lieve fino a ebollizione.

La bagna cauda senza aglio è pronta.

Che cosa ne pensate? Altri consigli? Qualche piemontese in ascolto può darci qualche delucidazione in più circa questa salsa dal sapore importante?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *